News - Alecasano

Vai ai contenuti

News

RALLY CITTA’ DI TORINO: CASANO – ORIO TORNANO ALLA VITTORIA DI CLASSE E GRUPPO A
 
Se il successo di un evento passa irrimediabilemente attraverso i numeri, la 34° edizione del Rally Città di Torino offre un anteprima senza dubbio accattivante e conferma il suo tradizionale trand.
Sono infatti oltre 110 gli equipaggi che dal primo pomeriggio di venerdì 6 Settembre si daranno appuntamento nel quartier generale della Rt Motorevent installato nell’elegante cornice di Villa Leumann a Pianezza.
E’ pronta a scattare l’edizione 2019 della gara che porta il nome della Mole ma che dallo scorso anno ha spostato i suoi orizzonti logistici nella bella cittadina dell’interland che ha accolto con entusiasmo “la prima volta” di un evento motoristico di grande livello. Un successo che ha inevitabilmente fatto eco tanto che altri comuni vicini hanno dato la loro disponibilità al coinvolgimento. E’ il caso di Givoletto dove si svolgeranno le verifiche e verrà allestito il Parco Assistenza. Sta per alzarsi quindi il palcoscenico sull’appuntamento torinese che in questa edizione accompagna i destini della Coppa Italia Rally Aci Sport 1° zona e del Michelin Cup 2019. Un programma già confermato prevede quindi le verifiche tecniche e sportive nel pomeriggio di venerdì a Givoletto che, come detto, ospiterà anche il Parco Assistenza durante la gara, a cui farà seguito lo shake down. Cerimonia di partenza prevista nella serata come lo scorso anno nell’elegante cornice di Villa Leumann. Fra le novità di questa edizione il trofeo Valli di Lanzo assegnato a tutti i vincitori delle classi costituite con la consegna nel centro di Viù dei trofeo al termine delle prove speciali prima dell’arrivo finale. Molti i protagonisti annunciati. Si parla ormai da giorni dei vari Araldo, vincitore lo scorso anno, ma anche di Gagliasso, Chentre, ormai consolidati attori protagonisti del rallismo nostrano. Ma non saranno i soli ad accendere l’entusiasmo già dalle prime ore di sabato mattina quando si accenderà il semaforo verde allo start della prova del Lys, quindici chilometri che partono da Bivio Favella seguiti immediatamente dopo dal parziale di Mezzenile (sette chilometri e mezzo) prima della prima pausa per il riordino a Viù e il parco assistenza a Givoletto. Si prosegue in Val di Lanzo con l’ormai classica “Monastero” lunga quindici chilometri seguita dalla ripetizione identica della Mezzenile. L’ultimo giro preceduto da riordino e assistenza porterà i concorrenti al Lys e dopo un breve rifornimento previsto a Lanzo si andrà a Monastero per chiudere con la Mezzenile. Il passaggio a Viù sarà l’occasione per la consegna del trofeo “Valli di Lanzo” a tutti i vincitori delle classi costituite. L’arrivo finale a Pianezza alle 19.28. In Classe S1600 al via il forte locale Claudio Marenco, driver torinese che vanta numerosi successi di classe e anche prestazioni assolute di rilievo, ed Adelmo Tessa, pilota locale ostico. A contendergli la vittoria di categoria i nostri Alessandro Casano e Mattia Orio, al debutto sulle strade piemontesi e con la voglia di rivincita dopo la delusione finale del Rally Prealpi Orobiche (BG); dopo tre PS (37 km percorsi) il distacco minimo (7 secondi) tra Marenco e Casano lasciava presagire un secondo giro di PS scoppiettante. La tensione giocava però un brutto scherzo a Marenco che usciva rovinosamente di strada lasciando a Casano il solo compito di lottare per la vittoria del 2 ruote motrici. Ale Casano e Mattia Orio purtroppo venivano rallentati e penalizzati nelle ultime 3 PS dall’equipaggio che li precedeva perdendo una ventina di secondi e quindi lasciando lo scettro del 2 Ruote Motrici al bresciano Luca Bottarelli, giovane promessa del Mondiale Rally.
Per il duo della TAC Motorsport la soddisfazione di un’altra vittoria di categoria S1600, di Gruppo A e una tredicesima posizione assoluta finale (2° di 2 Ruote Motrici).
Prossimo appuntamento il 6 Ottobre in quel di Lovere (BG) per l’8° Rally del Sebino.
 
 
 
info: alecasano80@gmail.com
Torna ai contenuti